10 Comments

Join the discussion and tell us your opinion.

Cecilia Condelloreply
28/03/2018 at 16:43

Ciao Alberto :) Il tuo blog mi piace molto, l’ho scoperto da poco e lo trovo molto poetico. Per il tuo problema, mi permetto qualche suggerimento (sono neurologo, esercito in Francia da qualche anno) : esistono lenti che filtrano (almeno una parte) delle onde “blu” degli schermi, ma di base quello che ti ha detto il tuo oculista è sacrosanto. Se sei un emicranico che ha bisogno di fare la siesta dopo pranzo, l’unica vera scelta è tra siesta e emicrania. Fare esercizi ortottici per variare la messa a fuoco aiuta, perché l’accomodazione fissa scatena l’emicrania con estrema efficacia (l’oculista sa sicuramente di cosa ti parlo, e ti puo’ indicare un fisioterapista che lo fa.

rulzdemolreply
28/03/2018 at 16:51
– In reply to: Cecilia Condello

Grazie Cecilia, sei davvero gentile! Mi informerò sugli esercizi ortottici :)

Pieroreply
18/02/2018 at 02:26

Ciao, adoro il tuo blog! Ora voglio assolutamente leggere i tuoi lavori :D (ho già puntato Berlin 2.0)

Per quanto riguarda il mal di testa da schermo ti posso consigliare una cosa: sono un programmatore e sto davanti allo schermo 50-60 ore a settimana, per un periodo ho avuto una serie di emicranie che sono andate via via peggiorando fino a quando non ho iniziato a usare flux, un’applicazione che filtra il colore blu dello schermo. Non è il massimo per chi lavora con i colori ma per navigare in internet o scrivere è perfetta!
Dopo qualche giorno che la usavo ho installato un’app simile sullo smartphone (twilight ma ce ne sono molte).
Di solito uso un filtro a 3400 K, notte e giorno ma entrambe le applicazioni sono completamente personalizzabili.
Il mal di testa mi è completamente sparito da quando le uso, ti consiglio di provarle, sono gratuite.
https://justgetflux.com/

rulzdemolreply
18/02/2018 at 20:43
– In reply to: Piero

Grazie Piero! Uso Flux sul computer e devo dire che aiuta molto :)

Frareply
22/01/2018 at 00:31

Scusami per la domanda che magari c’entra poco con il fumetto, ma hai per caso qualche consiglio da dare ad un qualcuno che vuole imparare a disegnare fumetti? Solo pratica pratica e pratica?
Grazie mille per l’eventuale risposta. Adoro i tuoi lavori e la “leggerezza” delle tue tavole! Sono felice che ti abbiamo consigliato di fare il blog :)

rulzdemolreply
22/01/2018 at 10:10
– In reply to: Fra

Grazie, Fra :)
I migliori consigli che potrei darti sono:
1- Per il disegno, prendi un taccuino e disegna spesso dal vero: persone, strade, palazzi… Non deve essere perfetto, si tratta di imparare a vedere e capire come sono fatte le cose.
2- Per la narrazione, sai quando vuoi raccontare un aneddoto a qualcuno? fallo, ma questa volta con dei disegni e balloon. Conosci i fatti, cosa pensavi e sentivi mentre succedevano e cosa sembrava da fuori. Questo non vuol dire che tu deva raccontare cose autobiografiche sempre, ma è un buon esercizio per imparare a narrare.
3- Qualsiasi cosa tu faccia, sia riempire un taccuino di disegni oppure fare una storia a fumetti, fallo fino alla fine. Non ti fermare, non lo lasciare. Ci sono delle cose che puoi imparare soltanto quando sei arrivato all’ultima pagina. (Comincia con storie brevi).
Spero sia stato d’aiuto!

Frareply
22/01/2018 at 12:00
– In reply to: rulzdemol

Molto molto di aiuto. Grazie mille per la risposta e i consigli, davvero.
Buon lavoro per i prossimi lavori, li leggerò senz’altro. Grazie ancora

Robertareply
08/01/2018 at 14:28

Ciao :) ho letto tutti i tuoi post sul blog e mi sono piaciuti tantissimo. Ora vorrei recuperare i tuoi lavori e mi è venuta una piccola curiosità: scrivi in italiano o in spagnolo? In ogni caso, ti autotraduci? (Non sono pazza, studio Traduzione all’università e questo genere di cose m’interessa moltissimo). Spero troverai il tempo di rispondermi, un saluto da Granada :)

rulzdemolreply
08/01/2018 at 14:47
– In reply to: Roberta

Ciao Roberta, grazie per le tue parole!
Scrivo sempre direttamente in italiano, ma faccio degli errori. Spesso chiedo qualcuno man mano disegno il blog di dare un’occhiata prima di pubblicarlo, ma altre volte lo lascio con degli errori perché non vedo l’ora di metterlo su internet ;)
I libri, invece, vengono controllati dall’editore.

Derek Lomastoreply
07/01/2018 at 12:10

La siesta dovrebbe essere d’obbligo per tutti, comunque. Riposare è la cosa più normale che possa esserci. Il nostro corpo ci da i segnali giusti all’ora giusta. Viene l’abbiocco? Dobbiamo assecondarlo.
Mi emoziona sempre leggerti e stare sui tuoi disegni! Sei magico!

Leave a reply